Immigrazione

 

Responsabile dell'Area

Leslie Mechi areaimmigrazione@coopcat.it

 

E' un'area relativamente giovane (i primi interventi sono della fine degli anni '90), ma in fortissima crescita. Quasi la metà infatti dei nostri operatori lavora in questo settore.

C.A.T. Cooperativa Sociale copre tutti gli ambiti di intervento con le persone immigrate, lavorando per un'integrazione che non sia solo materiale (documenti, assistenza sanitaria, alloggio e lavoro), ma anche e soprattutto sociale, impegnandosi contro la discriminazione e lo sfruttamento in ogni sua forma.

La componente di ricerca e sviluppo in questo ambito sono fortissimi, e hanno portato negli anni a lanciare nuovi modelli di intervento, a partire da quello sulla prostituzione di strada, fino alla sperimentazione di una metodologia etnopsichiatrica in sanità.

Oggi C.A.T. Cooperativa Sociale è il soggetto principale nella gestione di servizi di mediazione linguistica e culturale, di progetti per l'integrazione di Rom e Sinti, e di interventi su prostituzione e tratta di esseri umani.

 

Mediazione culturale e sociale

Leslie Mechi areaimmigrazione@coopcat.it

 

Con l’emergenza dei primi fenomeni migratori, C.A.T. ha sviluppato “l’uso” della mediazione linguistica-culturale all'interno dei propri progetti e servizi, proponendo modelli di intervento integrati in particolare nell’ambito delle marginalità (prostituzione e tratta, in particolare). Questa impronta ha permesso di promuovere una metodologia innovativa in termini di formazione dei mediatori, di integrazione con le équipe di lavoro e di conoscenza dei fenomeni legati all'immigrazione, portando i concetti di intercultura ad una metodologia e un’attenzione trasversali agli interventi della cooperativa.

Questi legami hanno permesso di promuovere vari progetti sperimentali che si sono concretizzati con una forte sinergia con i servizi territoriali e l’ampliamento formativo dei mediatori. Attualmente, C.A.T. gestisce con il consorzio Metropoli, i servizi di mediazione del Comune di Firenze in ambito sociale e amministrativo e dell’AUO Careggi in ambito sanitario. 

 

Informazione e orientamento

Linda Hasanaj infopoint@coopcat.it

 

Nell'ultimo decennio, C.A.T. ha sviluppato competenze specifiche nell'ambito dell’informazione e del sostegno amministrativo rivolto ai cittadini stranieri, promuovendo una dimensione sociale alle difficoltà burocratiche incontrate dagli immigrati.

Attraverso gli sportelli Infoimmigrati del Comune di Calenzano, dei Quartieri 4 e 5 (attualmente chiusi) e dello Sportello Unico Comunale per l’Immigrazione del Comune di Firenze, gli operatori sostengono e sono anello di congiunzione tra i vari uffici competenti in materia di immigrazione, permettendo ai cittadini migranti di accedere non solo alle informazioni, ma anche e soprattutto alle procedure burocratiche e amministrative necessarie per il loro soggiorno.