· 

Amir Issa testimonial per i laboratori rap in carcere a Firenze il 21 Giugno

In occasione della Festa della Musica 2019, CAT porterà a Firenze Amir Issa per un tour all'interno degli istituti penitenziari in cui si svolge il laboratorio Sbarre Mic Check, una occasione unica per poter portare la propria esperienza di vita e nel mondo della musica ai ragazzi detenuti.

Nell'occasione sarà presentato live il nuovo cd "Vorrei potrei andrei" realizzato dai rapper dell'IPM "Meucci" e dell'istituto "Gozzini" e realizzato all'interno del nostro laboratorio rap.

Sarà inoltre possibile partecipare alla festa/concerto in cui saranno presenti anche Cecco & Cipo che si terrà all'interno dell'Istituto M.Gozzini, il 21 Giugno 2019 mandando copia del documento di identità e modulo privacy compilato (lo trovate sotto in download) a milvia.benucci@giustizia.it

e entro il 10 giugno.

 

Amir è nato e cresciuto a Roma nel quartiere di Torpignattara, figlio di un immigrato egiziano e di una donna Italiana si avvicina all’Hip Hop all’inizio degli anni novanta, prima come breaker e poi come writer nella crew capitolina The Riot Vandals. Molti i riconoscimenti ricevuti:

 

  • Miglior artista rivelazione 2005 – “Incompatibile Mc Giaime”

  • Miglior album indipendente 2009 – “M.E.I. / Premio Groove”

  • David di Donatello 2012 – (Amir Issaa & The Ceasars) Nomination miglior canzone e colonna sonora “Scialla!” (F. Bruni / Raicinema)

  • Nastri d’argento 2012 – (Amir Issaa &The Ceasars) Nomination miglior canzone – “Scialla!” (F. Bruni / Raicinema)

  • Premio cinema giovane 2012 – (Amir Issaa &The Ceasars) miglior canzone e colonna sonora

  • Premio Città di Castellino 2012 – (Amir Issaa &The Ceasars) “Scialla!” (F. Bruni / Raicinema)

  • Premio Camerini Castelbellino 2012 – (Amir Issaa &The Ceasars) Best soundtrack “Scialla!” (F. Bruni / Raicinema)

  • Premio Mac Donald’s Salerno per l’arte e la cultura 2018 – Salerno letteratura fest

  • Premio Biblioteche di Roma 2018 – secondo classificato sezione narrativa – libro Vivo per Questo

Tra i fondatori del leggendario Rome Zoo, un collettivo di cui hanno fatto parte nomi storici della scena rap romana come Colle Der Fomento, Cor Veleno, Flaminio Maphia, Piotta, e molti altri.

La passione per questo movimento culturale lo salva dal disagio familiare causato dalla detenzione del padre, che finisce in carcere quando lui è ancora un bambino. Il rap diventa una valvola di sfogo positivo e grazie a questa musica trova la forza per raccontare al mondo la sua storia.

 

Per info: sbarremiccheck@coopcat.it

 

Download
MODULO DA INVIARE COMPILATO
modulo consenso trattamento dati.docx
Documento Microsoft Word 25.2 KB

Scrivi commento

Commenti: 0